San Castrese

Comunità Parrocchiale | Marano di Napoli

Missione in 100 piazze 2016

Al via anche quest’anno l’iniziativa “100 Piazze”, promossa dal Cammino Neocatecumenale. Quattro domeniche consecutive – da domenica 10 aprile a domenica 1° maggio – per annunciare il Vangelo ai lontani. Per la nostra Parrocchia l’appuntamento è alle ore 10 in piazza Trieste e Trento. Solo domenica 17 aprile ci sposteremo nella Villa Comunale del Ciaurro a causa del referendum.

Marano di Napoli

Un momento della Missione di domenica 10 aprile 2016, Marano di Napoli.

Missione 100 Piazze è un modo per evangelizzare, per uscire dalla parrocchia: è un invito di Papa Francesco, no? Non si tratta di andare verso gli altri con superbia, dicendo loro: ‘Voi siete le pecore perdute’. Si tratta di dare testimonianza: ‘Io ero nella tua stessa situazione. Se tu stai in questa situazione, sappi che Dio ti ama e ti salva’.

Momenti in cui ci si racconta la vita vera, in cui abbiamo incontrato concretamente Dio; ci rendiamo partecipi, gli uni con gli altri, di questa vita. E poi si fa festa, si canta insieme, con la gioia del canto si testimonia quello che vivi. E riesci a dedicare questo tempo della domenica, proprio perché hai vissuto una bellezza così grande che poi viene naturale passare del tempo così.

Da dove nasce questo bisogno di evangelizzare e quindi la partecipazione alle “Cento Piazze”? L’evangelizzazione è dare una testimonianza agli altri, a chi è lontano dalla Chiesa, e aiutarli. Dare una testimonianza agli altri: la nostra vita agli altri. Il fatto che quest’anno avvenga anche nell’Anno del Giubileo ha un significato in più.

Nella vita quotidiana c’è bisogno della misericordia, di scoprire veramente questi valori e queste cose così importanti. Ringraziamo la madre Chiesa per tutto quello che ci dona, per le cose che ci fa vivere, perché sono importanti e ci servono nella vita quotidiana.

Taggata come: ,

Invia una Risposta

Attenzione: la moderazione dei commenti è attiva e questo può ritardare la loro pubblicazione. Non inoltrare più volte lo stesso commento.